Ma però non si dice. Ma… maperò?

Dire_quasi_la_stessa_cosa

Fino dalla scuola elementare (o primaria, come si chiama ora), ci è stato insegnato che “ma però” non si dice. Fa parte della lunga lista di regole fisse e scolpite nella pietra che influenzano la nostra vita anche dopo che scopriamo che non sono poi né fisse né scolpite.

Nelle scorse settimane, aiutando uno studente tedesco a preparare l’esame per il CILS, è venuta fuori la questione di quando si usa ma e quando però. Non mi ero mai messa il problema, a dire il vero, e nessuno dei miei studenti me l’aveva mai posto prima.

Le due congiunzioni non sono uguali, anche se il loro uso in larga parte si sovrappone. Però – dice il vocabolario Treccani – ha un “senso più decisamente avversativo” rispetto a ma. Possiamo dunque usarla se vogliamo dare forza a una distinzione negativa.

Però può trovarsi anche posposta, cioè non è obbligatorio usarlo a inizio frase (ma invece sì): diremo quindi “Ho fatto una lunga passeggiata e sono sfinita. È stato bello però” e “Non dirmi però che ci credi anche tu” oppure “Ho fatto una lunga passeggiata e sono sfinita. Ma è stato bello” o “Ma non dirmi che ci credi anche tu”.

Distinguere cosa regoli l’uso di ma e però – purtroppo per chi sta imparando l’italiano – non è facile. Molti di noi, che pure parlano un buon italiano, non saprebbero dire quale criterio usano per scegliere l’una o l’altra: ad esempio, nelle esclamazioni usiamo ma: “Ma che meraviglia!”, ma per esprimere ammirazione diciamo anche: “Però, che ragazzo intelligente”.

Ma si usa anche per precisare, distinguere, togliere o aggiungere qualche cosa a quello che è già stato detto: “Abbiamo pochi soldi, ma sufficienti, per finire la nostra nuova casa”. Tuttavia, per esprimere finta sorpresa o nel constatare una realtà insospettata o contraria all’apparenza si usa però: “Credevo non sarebbe riuscito a vincere: proprio una bella rimonta, però”.

Insomma, difficile fissare regole chiare e nette che aiutino chi studia. Ma è il bello della lingua, no?

 

 

Fonti:

http://www.accademiadellacrusca.it/it/lingua-italiana/consulenza-linguistica/domande-risposte/incontro-congiunzioni-per

http://www.treccani.it/vocabolario/pero/

Annunci

Informazioni su Stefania

pigra ma energica (indole felina)
Questa voce è stata pubblicata in L'Accademia, Scopri l'italiano e contrassegnata con . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...