Parole scritte male (e/o dette peggio)

E-orrore

Senza arrivare agli eccessi di questa pagina Facebook, sono come tanti infastidita dagli errori di ortografia che ormai, fra messaggi e messaggini, WhatsApp e similari, ci troviamo davanti ogni giorno.

Prima si sentivano pultroppo e propio, ora è tutto un fiorire di apostrofi sbagliati, accenti assenti (o, se va bene, messi a caso), parole intere quando non dovrebbero esserlo, parole staccate quando dovrebbero stare attaccate. E solo per restare in ambito ortografico.

Parole in libertà? Magari!

Tutti futuristi con i display degli altri? Macché!

Ancora non mi capacito del fatto che siano entrate nell’uso robe tipo perplimere e messaggiare, figuriamoci se mi arrenderò mai a perculare (scusate la finezza) o switchare! Comunque, in questo caso, un buon consiglio lo dà Smeerch: voi usateli pure, ma sappiate che non esistono. Io, per intanto, non li uso.

E allora ho deciso di non tollerare é al posto di è, daccordo al posto di d’accordo, al posto di po’ e altri orrori simili. Con una gioia da parte di parenti e amici che non vi dico.

Poi c’è il capitolo delle parole dette male, che comprende il fenomeno accenti ritratti (cioè spostati indietro di una o più sillabe) che ho particolarmente in odio. Sono decenni che litighiamo su edìle/èdile e utensìle/utènsile e siamo arrivati a una specie di compromesso in particolare sul secondo; ma è da tempo ormai che sembriamo combattere una guerra “tonica” contro la Francia, spostando indietro tutti gli accenti delle loro parole usate in italiano: còllant per collànt, cògnac per cognàc, dépliant per depliàn(t)… ma non risparmiamo nemmeno i tedeschi, dato che si sente dire dìktat invece che diktàt!.

È snobismo il mio?
Può darsi (stavo per scrivere… podarsi, che i numi della grammatica mi fulminino!). Ma che ci volete fare? Sono fatta così.

 

P.S.:  Se anche a voi viene l’orticaria quando a qualcuno scappa un redarre, o volete saltare alla giugulare di chi dice mi auspico, o svenite al sentir dire ìcona, condividete con me la vostra frustrazione! Commentate questo post e sfogatevi con me.

Advertisements

Informazioni su Stefania

pigra ma energica (indole felina)
Questa voce è stata pubblicata in Scopri l'italiano e contrassegnata con , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...