Ciarle onomatopeiche

Podcast_01_banner_imgA noi de L’Accademia piace condividere i materiali e le idee perché crediamo che sia un modo per crescere professionalmente. Ed eccoci quindi pronte a proporre un nuovo argomento.

Fra i temi che più incuriosiscono i nostri studenti ci sono le onomatopee. Molti di noi, come Stefania ci racconta nel suo podcast, le incontrano per la prima volta nei fumetti e solo successivamente scoprono che quelle strane parole sono azioni e nomi. Le onomatopee si sentono spesso, anche nei discorsi di tutti i giorni: arricchiscono la lingua creando nuovi elementi lessicali che richiamano acusticamente un oggetto o un’azione; spesso subiscono un completo adattamento grammaticale e diventano verbi o sostantivi. Insomma, giocano un ruolo fondamentale nella lingua e noi pensiamo che insegnarle sia importante.

Le lingue lessicalizzano i suoni in modo diverso per cui, per esempio, le onomatopee in italiano sono meno riconoscibili rispetto all’inglese: alcune sono legate al mondo animale, come miagolare e nitrire; altre rappresentano suoni e rumori, come sussurro e bisbiglio. Ci sono poi quelle che appartengono al vocabolario della cucina, come friggere (abbiamo del rapporto tra italiani e cucina già parlato qui e anche delle parole del cosiddetto italiano gastronomico); altre invece sono legate al parlare, come ciancia o ciarla. Insomma, c’è proprio da sbizzarrirsi.

Negli anni abbiamo visto come questo argomento, solo apparentemente semplice, sia in realtà un tema complesso che può essere proposto a tutti i livelli. Vedendo un po’ come reagiscono i nostri studenti in classe, abbiamo preparato esercizi di difficoltà diversa. Ascolta il podcast “Italiano che passione”, dai uno sguardo a come lo proponiamo e facci sapere cosa ne pensi. E, come sempre, se hai qualche suggerimento, proposta o idee da condividere, scrivici, saremo liete di pubblicarli!

Annunci

Informazioni su L'Accademia Cagliari

L'Accademia - Scuola di Italiano (Cagliari)
Questa voce è stata pubblicata in Impara l'italiano e contrassegnata con , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...