L’Italia e gli italiani, tra luoghi comuni e verità

pizza-1209748_640Gli stereotipi e i luoghi comuni sull’Italia e sugli italiani sono tanti: popolo di mammoni e mafiosi; poeti, santi e navigatori che annegano nella burocrazia; amanti perfetti che bevono solo caffè espresso e morirebbero piuttosto che prendere un cappuccino dopo la pizza. E per finire, siamo tutti esperti di calcio.

Certo, è vero che gli italiani sono affezionati alle loro abitudini, ci sono cose alle quali non rinuncerebbero mai e, se venite in Italia, non faticherete a capire perché. Cibo, moda, musica e non solo, sono aspetti fondamentali per  un italiano. Mai rinunciare ad un buon piatto di spaghetti (ok, lo ammetto, anche io ogni volta che partivo per studiare all’estero ho messo un pacco di spaghetti Barilla n.5 in borsa), sempre alla moda (ma questa fissazione a me manca). Anche se non lo ammetteremmo mai, conosciamo tutti Modugno, Villa e Toto Cutugno.

Come sapete, alcune di queste cose stanno a cuore anche a noi de L’Accademia, ci sono alcuni argomenti che ci piacciono molto, in particolare cibo e musica. Non è raro quindi che durante le lezioni si parli di canzoni o di ricette.

In entrambi i casi abbiamo delle proposte che i nostri studenti solitamente apprezzano e così tutti quei luoghi comuni, un po’ veri e un po’ falsi, diventano materiale per i nostri corsi.

Come abbiamo scritto altrove, non è raro infatti che le canzoni raccontino in qualche modo la nostra società, passata o futura che sia. Chi di noi non si è ritrovato almeno una volta a cantare “Non è Francesca” davanti al falò di Ferragosto in spiaggia, come canta Alex Britti ne La Vasca? O chi non ha cantato “L’anno che verrà” di Dalla la notte di San Silvestro? Ci sono cose e abitudini che hanno la loro colonna sonora, e non possiamo esimerci dal raccontarla a chi scegli di seguirci. Sì sa, l’Italia è la patria del bel canto, dell’opera di grandi artisti.

Ma passiamo all’altra grande passione del nostro staff: il cibo, argomento di questo articolo,e di questo  (a testimonianza del fatto che se dico che siamo fissati è vero, io non dico bugie). Tutti coloro che sono passati a scuola sanno che io ho due grandi passioni: la pizzetta sfoglia e le coccoi prena, se qualcuno decide di fare la pausa caffè al bar o la lezione al mercato, sa che deve tornare con un dono per me e la scelta si limita ai due sopracitati stuzzichini. Allora, chi ancora non è stato in Sardegna non sa di cosa parlo. Vi dirò poco su questi cibi: li trovate solo qui da noi e sono buonissimi. Il resto, lo scoprirete solo venendo (o vivendo, come cantava il grande Lucio battisti).

Insomma, ogni scusa è buona per imparare un po’ di italiano e dell’Italia.

Io, come sempre, vi aspetto a Cagliari.

 

 

Annunci

Informazioni su L'Accademia Cagliari

L'Accademia - Scuola di Italiano (Cagliari)
Questa voce è stata pubblicata in L'Accademia. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.