Cose che… solo in Sardegna!

I nostri studenti scelgono Cagliari perché vogliono fare una vera e propria immersione nella lingua e nella cultura italiana. Scelgono Cagliari perché possono alternare lo studio dell’italiano alla tintarella sulla spiaggia a due passi da scuola. Scelgono Cagliari per non perdersi tra i turisti ma per stare con le persone del posto.

E, come amiamo sottolineare, per sentirti parte di un popolo, devi cucinare con la sua gente e sederti a tavola con loro.  Così, per sentirti uno di noi, devi sapere alcune cose sulla nostra cucina.

La cucina sarda, come la cultura, l’architettura e non solo, è figlia di tutti i popoli che sono passati sulla nostra terra, e sono tanti. La nostra è una cultura agro-pastorale, si nota anche da come mangiamo. Le materie prime non sono mai state abbondanti ma la fantasia non ci mancava: così ci siamo inventati un po’ di piatti e soprattutto modi di cucinare i cibi che li facessero durare. I pastori stavano lontati da casa per mesi, e non avevano il frigorifero… per non morire di fame dovevano mangiare cibi che restavano buoni per tanto tempo. Così, per esempio, ci siamo inventati il pani carasau che è stato poi usato in meravigliose ricette come il pani frattau, che ricorda un po’ le lasagne ma non è la stessa cosa. La ricetta prevede che il pane carasu venga bagnato nel brodo di pecora, sistemato a strati con del sugo e spolverato con pecorino fresco grattugiato e sopra un uovo in camicia. Non vi è già venuta l’acquolina in bocca?

Ovviamente tutti i popoli che sono passati di qui hanno lasciato tracce anche nelle nostre ricette. Ed ecco che l’aragosta la cuciniamo alla catalana, che la fregola e il cascà somigliano al cous cous,e la fainè arriva da Genova e così via.

Come ogni tradizione che si rispetti, le ricette venivano tramandate oralmente, di generazione in generazione, grazie alle donne che si riunivano per preparare dolci e pane per ogni festa. Esistono pani e dolci per ogni occasione: fidanzamento, matrimoni, battesimo, raccolta del grano, feste religiose; per i più piccoli e per i pastori al rientro dalla transumanza (se volete provare a preparare il pane qui trovate anche delle ricette).

D’accordo, ai palati moderni alcuni dei nostri piatti non sembrano particolarmente interessanti: quaglie e tordi arrosto con mirto, interiora di agnello e capretto con polmoni e cuore, casu marzu (quello con i vermi per intenderci) sono forse per stomaci un po’ più forti di quelli contemporanei e salutisti ma hanno le loro radici nelle nostre tradizioni e noi non rinneghiamo niente.

Ci sono cose che ormai non facciamo più, come ad esempio cuocere la carne sotto terra, ma ci sono ancora famiglie in cui ci riunisce per fare i dolci della festa o il pane. Ogni città ha la sua specialità, si possono trovare un’infinità di pietanze e piatti che caratterizzano ogni piccolo centro. A Cagliari, città sul mare, sono tante le specialità di pesce: gli spaghetti alle arselle (o vongole? Ne abbiamo già parlato qui), gli spaghetti ai ricci, la burrida fatta con pesce e noci e la bottarga, che non ha niente da invidiare al caviale.

E ogni piatto ha un vino con cui essere annaffiato (per dirla come direbbero i grandi chef): la generosità della nostra terra regala vitigni meravigliosi e vini eccellenti, come il Cannonau e il Vermentino. Ma anche la meravigliosa esperienza della vendemmia, sempre che vi piacciono i lavori all’aria aperta!

Vi abbiamo fatto venire voglia di assaggiare i nostri piatti? Noi speriamo di sì. Ma se venite a trovarci, non scandalizzatevi: una delle nostre carni preferite è quella di cavallo!

PS: anche se carne e pesce sono al centro della nostra cucina, non mancano ricette e piatti tipici adattissimi ai vegetariani e ai vegani. Nessuno resta a digiuno in Sardegna!

Annunci

Informazioni su L'Accademia Cagliari

L'Accademia - Scuola di Italiano (Cagliari)
Questa voce è stata pubblicata in Cagliari, L'Accademia e contrassegnata con , , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...