Formarsi per formare. A luglio “L’italiano settoriale tra storia e letteratura, politica e diritto”

Da tempo oramai ci dedichiamo alla formazione destinata ai docenti di italiano come LS e L2, e abbiamo proposto laboratori di una giornata che affrontavano argomenti importanti, come l’uso del movimento e delle canzoni, dei video e delle pubblicità. Ogni incontro è stato un momento di crescita, umana e professionale, e dal confronto con i colleghi sono nate idee nuove che ogni insegnante ha poi utilizzato nelle proprie lezioni, rinnovandosi un po’.

Questa volta abbiamo deciso di affrontare qualcosa di più impegnativo, la realizzazione di un percorso di italiano specialistico, che si sviluppi intorno a diverse tematiche. Il titolo della formazione prevista per fine luglio è, infatti, “L’italiano settoriale tra storia e letteratura, politica e diritto”.

Ci occuperemo di come creare un corso per studenti che hanno già una buona conoscenza della lingua, un livello avanzato tra il B2 e il C2, quelli che ci mettono davanti alle sfide più impegnative poiché – con diverse motivazioni – desiderano conoscere l’Italia anche in aspetti più specifici e approfonditi.

Per questo corso abbiamo chiesto la collaborazione di Maria Cristina Coccoluto, giurista e giornalista, professore di italiano LS all’Istituto Italiano di Cultura di Bruxelles, alle Istituzioni europee e al Collège d’Europe di Bruges. La sua ultima esperienza all’AIIC di Vienna è stata un successo, ha entusiasmato interpreti arrivati da tutta l’Europa per seguire il suo seminario di italiano giuridico.

Sì, perché la cosa più bella di Maria Cristina è proprio l’entusiasmo con cui affronta ogni sfida e ogni idea nuova. Oramai ci conosciamo da due anni, da quando anche a L’Accademia proponiamo corsi di italiano per interpreti (e i suoi consigli sono stati preziosi per mettere su iniziative ben mirate a questo genere di pubblico).

Quando l’ho chiamata e le ho proposto di venire a Cagliari, non ha esitato un attimo e ha risposto: “Sì!”. (Anche se, a essere onesta, penso che la possibilità di un bel bagno nel mare di Sardegna abbia giocato un ruolo fondamentale nella sua decisione… ma è solo una mia idea…!).

Si è messa subito al lavoro e ha preparato un programma al quale è difficile dire di no. È proprio lei a illustrarcelo:

I colleghi che prenderanno parte alla formazione saranno guidati all’ideazione di un corso – tarato su quelli che normalmente tengono nei loro ambiti didattici – in cui, da un testo di partenza da loro scelto, giungeranno alla trattazione di tematiche specialistiche di loro conoscenza tra le più varie, unite però in un insieme fluido e armonico.

Da parte mia – prosegue la Prof -presenterò un corso di livello C2.1 che sto realizzando all’Istituto Italiano di Cultura di Bruxelles, le cui tematiche, storia e letteratura, politica e diritto, si intrecciano naturalmente tra loro, mescolando il passato con il presente, la lingua e la cultura italiane in continuo raffronto con quelle degli allievi.

Ma attenzione! Si tratta di tematiche di mia competenza, che mi aspetto che vengano eventualmente sostituite da quelle specifiche dei partecipanti i quali, una volta rientrati nella propria scuola, possano utilizzare il materiale e le idee elaborate nelle loro aule.

Chiaro, no?!? Se avete ancora qualche dubbio, leggete cosa dicono di lei.

Per quanto ci riguarda, siamo felici di questo progetto.

Chi ha già fatto un’infinità di lezioni sui più famosi cantati pop, sui monumenti più importanti, sugli spaghetti e sulla pizza, aumentando di livello chiede qualcosa di più. Chiede di capire un Paese come il nostro, così complicato e affascinante allo stesso tempo, sempre sotto i riflettori del mondo.

Noi docenti siamo lieti di ampliare, arricchire le nostre competenze perché, se entriamo in classe soddisfatti di quello che stiamo per presentare, lo trasmettiamo anche agli studenti. E questa è la vera sfida.

Annunci

Informazioni su L'Accademia Cagliari

L'Accademia - Scuola di Italiano (Cagliari)
Questa voce è stata pubblicata in L'Accademia. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...